Blog ufficiale di Adriano Trento

dal sito ufficiale adrianotrento.com – link, news, info, internet

Archive for the ‘News’ Category

Uccide il figlio perchè non la lasciava giocare a Farmville

Posted by Adriano Trento su novembre 1, 2010

 

Facebook sempre al centro di polemiche. Se ne parla sempre e ovunque, sembra che la gente non faccio più altro che passare tutto il tempo sul noto social network e come se tutto questo non bastasse, ci sono anche i giochi di facebook. Il più noto è sicuramente FarmVille, dove occuparsi della propria fattoria, raccolto e animali virtuali diventa più importante che occuparsi della vita reale.

Alexandra Tobias vive in Florida (USA), si tratta di una rea confessa che ha ucciso il proprio figlio neonato scuottendolo troppo forte. Il raptus è scaturito dal pianto del bambino che impediva alla mamma di giocare in pace a FarmVille.

Arrestata subito dopo, rischia 25 anni di prigione per omicidio.

Annunci

Posted in News | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

Facebook – Un’altra vittima

Posted by Adriano Trento su maggio 1, 2009

imagesFacebook – Un’altra vittima

Una dipendente di una compagnia assicurativa svizzera ha preso un giorno di malattia accusando una forte emicrania e quindi non essendo in grado di usare il computer sul lavoro.
Durante il giorno di malattia si è collegata a facebook dal suo iPhone. Appena tornata sul posto di lavoro, è stata licenziata in quanto la sua malattia non era credibile, visto che si è collegata a facebook, poteva anche lavorare.

Posted in News | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

Putin spara a una tigre siberiana

Posted by Adriano Trento su settembre 1, 2008


Putin spara a una tigre siberiana

Il premier eroe in tv: salva troupe «aggredita» nei boschi della Siberia. E le immagini finiscono nei telegiornali

MOSCA

– Vladimir Putin come star mediatica: il premier russo si è concesso una pausa dalle critiche della Nato e dal conflitto in Georgia ed è andato per i boschi della Siberia. E qui ha trovato l’occasione per presentarsi come un eroe. Ha «salvato» una troupe televisiva da un feroce predatore ed è finito sui principali notiziari del Paese. Putin e un team di una tv russa si trovavano domenica pomeriggio in un parco nazionale all’estremo est della Russia per esplorare come gli scienziati osservano le tigri.

Quando l’ex presidente e i guardiacaccia si sono avvicinati ad una trappola, nella quale era stata catturata una tigre dell’Amur, l’animale d’improvviso è riuscito a sfuggire. Impaurita, la tigre, che può arrivare ai 450 chili di peso e ai tre metri di lunghezza, si è avvicinata alla troupe della televisione. Senza pensarci un attimo, ha riportato l’emittente russa «Rossija», Putin avrebbe subito sparato e centrato l’animale con un fucile caricato con una siringa di sonnifero (guarda il video).

La tigre si è addormentata e la troupe non ha riportato danni. Resta però difficile valutare se l’azione non sia stata inscenata per le telecamere. Alla televisione russa è stata in ogni caso la notizia d’apertura dei maggiori tg.

«Vladimir Putin non solo è riuscito ad avvistare in lontananza il predatore, ma ha salvato anche la squadra della nostra tv», ha detto il presentatore del tg di Rossija. Nel servizio viene mostrato il 55enne, ex capo del Cremlino, con mimetica e stivaloni, mentre cammina faticosamente nella taiga, prima di centrare la tigre. Alla fine Putin misura il lungo incisivo del felino che dota di un collare satellitare per poi liberarlo sucessivamente. Nel corso della visita il premier ha ringraziato i ricercatori americani ed europei per aver partecipato ai programmi per la salvaguardia della tigre dell’Amur. «Dobbiamo ringraziare i nostri colleghi, americani ed europei, per questo loro contributo, in un tempo assai difficile per la Russia», ha detto Putin.

Elmar Burchia
[fonte:corriere della sera]

Posted in News | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , | 1 Comment »

Le nuove divise con la scritta “polizzia”

Posted by Adriano Trento su luglio 27, 2008

ROMA
L’obiettivo dichiarato era quello di risparmiare. Ma a volte, si sà, si esagera. Lo sanno bene i poliziotti italiani che nel 2007 si sono visti recapitare le divise nuove con la scritta «polizzia». Si, proprio polizia con due «z». Risultato: inutilizzabile tutto l’immenso stock. Cosa era successo? La pubblica amministrazione – racconta Paolo Varesi, responsabile del coordinamento per la sicurezza dell’Ugl – aveva stabilito che per le forniture gli apparati dello Stato dovevano scegliere i contratti al massimo del ribasso. Il che aveva costretto chi si occupa della fornitura del vestiario per i poliziotti ad abbandonare la ditta italiana fornitrice e a firmare il contratto – per una quantità enorme di divise – con una società polacca.

Non è andata meglio con le scarpe: nelle scatole, spesso, è stata trovata una scarpa numero 41 e una numero 44. A volte si doveva cercare nei vari magazzini per trovare due scarpe della stessa misura e foggia. Il risultato, a dir poco avvilente, ha quindi costretto la pubblica amministrazione a cancellare la norma.

Visto però che i soldi erano stati spesi e che il danno era ormai fatto, al Viminale si è fatto ricorso ai fondi di magazzino degli ultimi anni. Risultato: può accadere – come rivela Paolo Varesi – di incontrare poliziotti vestiti in maniera diversa.
[fonte: La Stampa]

Posted in News | Contrassegnato da tag: , , , , , | Leave a Comment »

Bale, protagonista di Batman, arrestato a Londra

Posted by Adriano Trento su luglio 24, 2008

LONDRA (Reuters) – L’attore Christian Bale, protagonista dell’ultimo film di Batman, è stato arrestato a Londra con l’accusa di aggressione, secondo quanto riportano i media britannici.

Non è stato possibile ottenere una conferma da fonti indipendenti, ma alla domanda se Bale fosse stato arrestato, un portavoce della polizia ha risposto: “Un uomo di 34 anni è stato convocato questa mattina in un commissariato del centro di Londra e arrestato con l’accusa di aggressione. E’ attualmente in stato di fermo”.

Oltremanica Scotland Yard conferma di solito con frasi simili l’arresto dei personaggi famosi.

Bale, secondo quanto riporta il tabloid Sun, sarebbe accusato di aggressione nei confronti della madre e della sorella.

Giusto ieri l’attore aveva assistito a Londra alla prima europea del film “The Dark Knight”, l’ultimo lungometraggio della saga di Batman nel quale ha recitato prima di morire anche Heath Ledger nel ruolo di Joker.

Bale ha calcato il tappeto rosso in Leicester Square insieme a Michael Caine e Maggie Gyllenhaal, anch’essi nel film.

Patito di arti marziali e attivista per l’ambiente, Bale ha recitato anche in Batman Begins, American Psycho e L’Impero del Sole.
[fonte: yahoo.it]

Posted in News | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Pioggia di vermi in Louisiana

Posted by Adriano Trento su luglio 16, 2007

NEW ORLEANS – C’è un che di biblico in quanto accaduto oggi in Louisiana, a Jennings, cittadina di circa 11mila anime vicino al lago Charles. Eleonor Beal, un’impiegata della locale stazione di polizia, qualche giorno fa stava attraversando la strada, come sempre, per andare a lavorare. Quando ha sentito qualcosa caderle sulla testa. Ha allungato la mano, ha sentito una consistenza gelatinosa, ha guardato: era un verme. E non era solo.

Dal cielo di Jennings, insomma, sono piovute strane creature avvolte da gelatina. Che, una volta a terra, hanno cominciato a strisciare. Terrorizzata, l’impiegata si è staccata di dosso quei cosi viscidi ed è corsa in ufficio a chiamare un collega. Il quale ha verificato che la donna non era impazzita: erano vermi, effettivamente. Come la pioggia di rane, una delle dieci piaghe d’Egitto. Citata anche al cinema, in Magnolia. Ma questo non è un film.

Della pioggia di animali dal cielo si parla spesso nella letteratura antica. Secondo Ateneo di Naucrati, nel IV secolo a. C. sul Peloponneso sarebbero piovuti pesci per ben tre giorni. Nel 1578, la città norvegese di Bergen fu colpita da una cascata di ratti. Più di recente, il 12 luglio del 1954, molti testimoni si dissero pronti a giurare di aver visto piovere rane arancioni nell’arera di Sutton-Colefield, Birmingham.

E risalirebbe a pochi giorni fa un’altro episodio simile, verificatosi nel distretto britannico di Stroud. La Rete, tuttavia, pullula di storie analoghe, soprattutto fra le “Ufo and Paranormal News”. Ma esiste anche una interpretazione scientifica: gli animali che, in certi casi, sono piovuti dal cielo, sarebbero stati trasportati da uragani o tornado. Poco prima della “doccia di vermi” di jennings,un tornado si era abbattuto su un fiume distante circa 8 chilometri dalla città. Le creature sarebbero state dunque trasportate dalla furia del vento, e sarebbero poi ricadute a terra a poca distanza.
(16 luglio 2007)

Fonte: Repubblica.it
[http://www.repubblica.it/2007/07/sezioni/esteri/louisiana-pioggia-vermi/louisiana-pioggia-vermi/louisiana-pioggia-vermi.html]

Posted in News | Leave a Comment »